mercoledì 3 agosto 2011

Ultimo neurone in partenza...

Ormai sono agli sgoccioli...anche mentalmente!!
Oggi e' una di quelle giornate in cui mi odio (e ieri come oggi).
Una di quelle giornate in cui l'indecisione padroneggia e la vince!
Mi odio per questo.
Vorrei essere una di quelle strafighe dalla risposta sempre pronta. Una di quelle decise, che prende delle decisioni nette e non le cambia. Anche se in realta' sono ben contenta di cambiare idea quando riconosco di aver sbagliato...(ecco sono indecisa anche quando penso a cio' che vorrei essere!!).
Vorrei essere magra e alta (anche se poi a che mi potra' servire??? Troverei anche in quel caso qualcosa da poter cambiare!).
Vorrei smettere di pensare, di farmi tutte queste paturnie (per gli amici: seghe mentali!).
Vorrei prendere quel dannato aereo e volare in Inghilterra dall'amica storica e invece e' da  giorni che continuo a sbirciare nei siti delle compagnie aree e non faccio altro che comparare prezzi senza andare al dunque.
Il biglietto e' costoso e poi dovro' pur mangiare, la piccola non ha il visto che rilasciano in questura e non so neanche se lo fanno subito o ci sono dei giorni di attesa.
Volo con scalo...e se poi non riesco a capire il tabellone e perdo la coincidenza???
Volo diretto...e se la piccola non regge 3 ore di volo????
Troppo complicato, troppa ansia, troppo costoso, ma ho bisogno di staccare, di allontanarmi per un po'.
Potrei scegliere una destinazione piu' vicina e facilmente raggiungibile...
Io e i miei piccoli con la mia vecchia punto verso una bella spiaggia siciliana...
e se dovessi avere problemi con l'auto??? e se la vacanza-solitudine dovesse risultare pesante da gestire o noiosa???

Domani ci pensarai, mi dico, domani andra' meglio.
Non va meglio.
Io e i miei attacchi di prurito diffuso facciamo a pugni e il tic all'occhio destro ogni tanto mi viene a salutare "amichevolmente".
Ma non va meglio.
Io , la camomilla e la tisana della sera siamo diventate ottime amiche.
E non va proprio.

Intanto il count-down e' iniziato e alle ferie mancano solo 2 giorni.
Da una parte ho veramente bisogno di riposo, di distruggere a martellate la sveglia, di cucinare con calma le cose che piu' mi piacciono, di godere dei pargoli full time senza dire " e' tardi! andate a nanna che domani dobbiamo alzarci presto".
D'altra parte stare lontana dall'ufficio mi togliera' l'unica via di fuga possibile.
E' per quest'ultimo motivo che devo fuggire altrove, anche per altri miseri 3 giorni.
Il terrorista pressa, vuole andare in vacanza e bisogna andarci!

Bloggerini a rapporto!!!
Avete una meta da suggerire? Magari economica e splendida!!
Ok, ho capito...mi comprero' un bel poster e cambiero' lo sfondo del desktop!

Che poi non sono nenche riuscita a trovare il coraggio di parlare con i miei genitori e dire con franchezza e umilta' "Ho fallito", anche questa. Che ve ne pare?
Ca' finisci a fetu!!! (qua finira' male!)

Sono una  minchia morta. Ecco. Ve lo dovevo dire.

Passo e chiudo.

Baciamo le mani a vossignoria.




6 commenti:

  1. England! England! England!!
    E su.....

    RispondiElimina
  2. Se posso permettermi una critica, stai sbagliando completamente approccio.
    Se dici "ho fallito", stai scaricando tutta la colpa su te stessa.
    Ma chi l'ha detto? Sei tu che reggi il mondo sulle spalle? Chi ti ha nominato a braccio destro di Dio?
    Se fossi una che frequenta più i night club che il focolare domestico, ecco potremmo sindacare, ma non mi sembra il tuo caso no?
    Quindi più che andare a dire ai tuoi genitori "ho fallito", io andrea a dire "quello stronzo non mi merita", oppure, più mite, "mi sono stufata di giustificarlo, non andiamo più d'accordo, e sarebbe meglio per tutti se ognuno prendesse la sua strada".
    Insomma, al di la delle decisioni che prenderai, che spettano solo a te, ti devi decidere che tu vali e meriti la felicità!

    RispondiElimina
  3. Mandorla: Ad ogni esclamazione "England!" la mia ansia cresce!!! Ho dato un'occhiata ai prezzi dei villaggi vacanze e forse davvero mi costerebbe meno andare a Londra.
    Devo informarmi seriamente sulla storia del visto alla questura.

    Slela: E' vero. Hai ragionissima. e' che ci sono giorni che vedo tutto nero e non riesco ad immaginare una felicita' per adesso.
    "Non andiamo piu' d'accordo" sarebbe la frase piu' diplomatica da dire, mi manca proprio il coraggio di andare e dire una qualunque cosa. Ma prima o poi va fatto.

    RispondiElimina
  4. aereo in partenza per londra per l'ultimo neurone rimasto vivo!!!!

    ;p

    RispondiElimina
  5. A parte che secondo me una vacanza con i pargoli non può essere noiosa e magari invece ti distoglie pure da tutti i pensiei brutti che ti attanagliano...non voglio più sentirti dire che hai fallito! Fallito ma dove?...non mi sembra tu te ne sia stata con le mani in mano mentre il tuo matrimonio si sgretolava...mi sembra che la tua parte per salvarlo l'hai fatta eccome...non ti conosco da tanto ma mi piaci, tu con i tuoi casini, tu con le tue seghe mentali e soprattutto tu con la tua forza...prendi i tuoi bimbi, se non vuoi andare a Londra vai anche solo nel paese accanto al tuo, se c'è il mare e goditelo senza pensieri...tu e i tuoi angeli custodi...magari qualcuno capisce cosa si sta perdendo!!! Ti abbraccio forte forte

    RispondiElimina
  6. Creativando: siamo a fine giornata e mi sono giocata anche l'ultimo neurone!!

    Fabi: Fabiiiii!!! Ti piaccio??? che bello sentirmelo dire...almeno da te!
    Qualcosa dovro' farla e la faro'.

    3 buone notizie a favore England:
    -slittando di una settimana il biglietto costa meno( si' anche oggi ho spulciato tra i prezzi!).
    -Fare una vacanza in un villaggio qui in Sicilia costa mooooolto di piu'.
    -Per la bimba basta andare al comune e fare la carta d'identita', non e' piu' necessario andare in questura.

    1 sega mentale a sfavore England:
    non voglio lasciare il terrorista e andare solo con la piccola,questo potrebbe creare conflitti tra me e lui, ma lui il biglietto lo paga quasi per intero.

    RispondiElimina